La planimetria catastale è il disegno tecnico, di norma in scala 1:200, di un’unità immobiliare registrata in Catasto, da cui è possibile desumere, in conformità alle regole catastali, contorni, suddivisione e destinazione dei locali interni, dati metrici e altre informazioni.

La planimetria può essere richiesta gratuitamente dai titolari di diritti reali, risultanti in catasto, con le seguenti modalità:

– presso gli Uffici Provinciali – Territorio dell’Agenzia delle Entrate con esclusione delle sedi di Trento e Bolzano, nelle quali il servizio è gestito dalle rispettive Province autonome

– presso gli sportelli catastali decentrati attivati nelle sedi dei Comuni, delle Comunità Montane, delle Unioni di Comuni e delle Associazioni di Comuni

– in modalità telematica tramite il servizio "Consultazione personale". Per utilizzare l'applicazione bisogna essere registrati ad Entratel/Fisconline

I professionisti e i pubblici ufficiali (abilitati su Sister ai servizi di “presentazione documenti”), per l’aggiornamento degli atti catastali e su mandato dei titolari di diritti reali sull’immobile, possono accedere telematicamente e in forma gratuita alle planimetrie di tutte le unità immobiliari urbane, con esclusione di quelle relative a:

– immobili censiti nelle categorie B/3 (prigioni e riformatori), D/5 (istituti di credito, di cambio e assicurazione), E/5 (fabbricati adibiti a fortificazioni e loro dipendenze)

– immobili, non censiti nelle categorie indicate nel punto precedente, che hanno la stessa destinazione d’uso

– obiettivi sensibili per la sicurezza dello Stato.