Acquisto della casa: ecco la guida delle Entrate 2017 dal calcolo delle imposte ai requisiti per le agevolazioni fiscali

 

È stata pubblicata la nuova guida 2017 dell’Agenzia delle Entrate: Guida per l’acquisto della casa, le imposte e le agevolazioni fiscali.

La guida descrive, anche con esempi pratici le principali regole da osservare quando si compra una casa, in modo da poter fruire di tutti i benefici previsti dalla legge quali le agevolazioni legate alla prima abitazione.

La guida fornisce un utile supporto informativo, sia alle compravendite tra privati sia a quelle tra imprese e privati, per le persone fisiche che intendono acquistare un immobile e che non agiscono nell’esercizio di attività commerciali, artistiche o professionali.

Viene descritto il trattamento tributario riservato all’acquisto di un’abitazione in generale, poi quello applicabile in presenza dei benefici “prima casa”.

Particolare attenzione è dedicata al sistema del “prezzo-valore”. Non tutti forse sanno che, in base a questa regola:

– la tassazione dell’atto avviene sul valore calcolato in base alla rendita catastale dell’immobile e non sul corrispettivo effettivamente pagato

– viene limitato il potere di accertamento di valore dell’Agenzia delle Entrate

– spetta per legge una riduzione degli onorari notarili.

Guida acquisto della casa 2017:

nella guida sono presenti i seguenti contenuti:

– verifiche prima dell'acquisto della casa 

a) dati catastali ed ipotecari

b) perchè si stipula il contratto preliminare

– imposte sull'acquisto della casa:

a) acqueisto da un'impresa

b) acquisto da un privato

c) base imponibile per il calcolo delle imposte

d) sistema del prezzo-valore

e) dichiarazione sotitutiva

– acqueisto con i benefici di prima casa

a) imposte agevolate

b) base imponibile per il calcolo delle imposte

c) requisiti per avere agevolazioni

d) quando si ha già una "prima casa"

e) credito d'imposta per il riacquisto della "prima casa"

f) quando si perdono le agevolazioni

-faq

 

Clicca qui per scaricare la Guida dell'Agenzia delle Entrate 2017

 

 

 

 approfondimento_accatastamenti_2017_05_15

 

 

AGEVOLAZIONI FISCALI IN EDILIZIA

Con la legge di bilancio 2017 (legge n. 232 dell'11 dicembre 2016) è stata prorogata fino al 31 dicembre 2017 la detrazione del 50% per le ristrutturazioni edilizie. E’ prorogato fino al 31 dicembre 2017 anche il Bonus Mobili, cioè la detrazione del 50% su una spesa massima di 10mila euro per l'acquisto di mobili. E' stata inoltre introdotta, per il periodo compreso tra il 1 gennaio 2017 e il 31 dicembre 2021, una detrazione d'imposta del 50% per le spese sostenute per l'adozione di misure antisismiche su edifici ricadenti nelle zone sismiche ad alta pericolosità (zone 1,2 e 3).

Per le prestazioni di servizi relative agli interventi di recupero edilizio, di manutenzione ordinaria e straordinaria, realizzati sugli immobili a prevalente destinazione abitativa privata, si applica l’aliquota Iva agevolata del 10%.

Clicca sull'immagine per scaricare la guida

____________________________________________________________________________________________________________________

 

DENUNCE DI SUCCESSIONE

Clicca per collegarti all'Agenzia delle Entrate

La dichiarazione deve essere presentata entro 12 mesi dalla data di apertura della successione che coincide, generalmente, con la data del decesso del contribuente.

La nuova dichiarazione di successione e domanda di volture catastali – con riferimento alle successioni aperte a decorrere dal 3 ottobre 2006 e salvo specifiche eccezioni – deve essere presentata esclusivamente per via telematica. Tuttavia, dal 23 gennaio 2017 al 31 dicembre 2017 (periodo transitorio) è possibile presentare la dichiarazione di successione anche utilizzando il Modello 4 all’ufficio territoriale competente (ultima residenza nota della persona deceduta).